Run The Mix,il primo talent contest mixologist di Pernod

La squadra Southern Runners capitanata da Matteo Bonandrini e dal guest bartender Alexander Frezza ha vinto la prima edizione del talent Run The Mix di Pernod Ricard.

Tempo di esecuzione, estetica del cocktail, arte del garnish, gestualità e coreografia, gusto e aroma, food pairing ‘azzeccato’, capacità di relazione ed empatia, conoscenza del bartending, storytelling. È stato il team Southern Runners a dimostrare di eccellere in tutti questi aspetti che concorrono a definire la poliedrica figura del bartender contemporaneo.

La giuria era così composta: Francesco Cione Bar Manager dell’Octavius di Milano ha valutato la tecnica; Marco Sacco, chef stellato patron del Piccolo Lago di Verbania, la capacità di sorprendere, esaltare e divertire attraverso il food pairing; Lucia Stragapede fondatrice di Pastichéri l’abilità di ‘vendere’ e fidelizzare il cliente; Nelum Francesca Caramini e Gabriele Litta drink stylist titolari di Fluffer Studio la bellezza della presentazione e l’armonia fra estetica e gusto; Alberto Vaccaro Coach certificato dalla World Association of Business Coaches l’empatia con il cliente e la capacità di relazione.

Riccardo Russo e Ugo Acampora da Napoli, Giuseppe Milillo da Giovinazzo e i due under 30 Luigi Rosario Grasso da Catania e Giovanni Maffeo da Lecce si sono così aggiudicati l’onore della vittoria del primo talent alla ricerca del nuovo bartender e l’ambito viaggio a Londra alla scoperta del mondo Beefeater e dei locali più cool londinesi dal punto di vista della mixologist.
Hanno strappato i plausi attraverso una storia intensa e leggera. Forma e sostanza raccontate tramite un’iconografia sofisticata e pulita, concettuale, avvincente e facilmente decodificabile. Una drink list incentrata sul concetto di tempo sviluppato attraverso tre cocktail rappresentati da tre uccelli icona della giovinezza, dell’adolescenza e della maturità: il Colibrì, il Punk e la Civetta.

Le regole di Run The Mix

Il contest si sviluppa in 3 fasi: una prima parte di educational finalizzati al consolidamento della propria preparazione e alla realizzazione di un signature cocktail healthy realizzato con i prodotti Pernod Ricard – Jameson, Chivas, The Glenlivet, Absolut. Vodka, Havana Club, Beefeater, Plymouth, Monkey, Altos e Ramazzotti – con un massimo di 7 ingredienti di cui 2 home made. Fra tutti i partecipanti i 3 brand expert Pernod Ricard hanno selezionato i 5 componenti della propria squadra a rappresentare il nord, il centro e il sud Italia. In ogni squadra deve esserci un bartender sotto i 30 anni. La terza fase – Let’s Get Togheter –ha visto una giornata per definire la strategia vincente sotto la guida del proprio capitano e l’assistenza del proprio guest bartender. Run The Mix è probabilmente il primo talent che premia la poliedricità dei bartender contemporanei, cavalca la nuova tendenza dell’healthy, e sostiene i giovani mixologist.

Share: