DRINK / NOVITÀ

BEVI BIRRA? SI MA COME?!

Una crescita del  5% annuo fa capire che il “Mondo birra” è un fenomeno che sta entrando concretamente nella cultura gastronomica italiana. La produzione Nazionale tocca nel 2018 la cifra record di 20 milioni di ettolitri di birra consumati.

Un altro dato importante che emerge dall’indagine commissionata da Assobirra è che il consumo di birra è più consapevole e anche in parte destagionalizzato grazie ad una ricerca di abbinamento con il cibo. Gli appassionati di cucina che frequentano i corsi di cucina amatoriali non si sono mostrati molto predisposti a considerare la birra al pari del vino per abbinamenti a piatti o come ingrediente, ma segnali importanti stanno arrivando proprio negli ultimi mesi da tutta Italia al punto che ci lascia presumere che la birra possa essere una delle tendenze del 2010.

 

Ma quali sono i profili di questi nuovi amanti della Birra?

I tipi da birra
Sempre in cerca di novità, con la percentuale più alta (14,8%), c’è il new-beer lover, giovane
uomo che beve birra con frequenza media. La sceglie principalmente perché è una bevanda
che unisce e permette di concedersi esperienze uniche: per questo la consuma soprattutto
in famiglia o con gli amici. Mediamente informato sul mondo birrario, il new-beer lover
vorrebbe saperne un po’ di più. Ama scoprire birre nuove, talvolta artigianali, e si lascia
guidare dai consigli di amici e baristi nella scelta.


Interessante il profilo dell’hipster hyperlocal (12,2%): uomo 35-44enne è un forte
consumatore di birra, che sceglie principalmente perché ne apprezza il gusto e in base allo
stile e consuma sia in compagnia, sia da solo. Cerca di bere sempre birre diverse,
preferendo quelle della tradizione italiana e le birre artigianali; sceglie cercando di trovare
la birra più adatta al momento, seguendo anche i suggerimenti di abbinamento con il cibo.
Nonostante si consideri un buon conoscitore del mondo birrario, desidera saperne sempre
di più sull’argomento.


C’è poi il foodie critico (11,9%), che consuma con alta frequenza e beve birra perché –
dichiara – ‘apre un mondo fatto di grande varietà, di prodotti speciali da scoprire’ e
‘permette di concedersi momenti speciali’. È un intenditore, un esperto, che comunque
vuole aumentare e approfondire le sue conoscenze e si lascia guidare da recensioni e
articoli recuperati online, sui blog e su riviste specializzate. È molto interessato anche agli
abbinamenti fra birra e cibo.


Conferma il crescente interesse femminile per l’universo birrario il profilo della donna
gourmande (11,7%), 45-54enne che consuma birra con frequenza medio-alta. Beve
soprattutto perché è una bevanda che le permette di concedersi momenti speciali. Conosce
molto bene il mondo birrario e quando sceglie una birra predilige quella che più si adatta al
momento, in base anche al gusto, allo stile e agli accostamenti con il cibo, argomento che
vorrebbe approfondire. Beve soprattutto a cena e in compagnia.


Infine, c’è l’entusiasta disinformato (14,2%) maschio che beve soprattutto con gli amici.
Conosce i punti cardine del settore pur essendo poco informato, ma ama provare birre
diverse, scegliendole in base alla provenienza.

Share: