Domenica 2 settembre torna Lo Matsòn, il food market di Courmayeur in cui è possibile godere di tutti i prodotti genuini e quanto di buono produca la Valle d’Aosta.

Domenica 2 settembre torna Lo Matsòn, il food market di Courmayeur in cui è possibile godere di tutti i prodotti genuini e quanto di buono produca la Valle d’Aosta.

Nel cuore di Courmayeur si terrà Lo Matsòn, il mercato contadino dove si possono trovare le specialità che rendono unica la Valle D’Aosta. La parola “matsòn” in patois vuol dire “merenda” ed è il conviviale momento della giornata dedicato al cibo. Ancora una volta il protagonista sarà il cibo come forma di relazione, in grado di raccontare la storia del territorio e dei produttori della Valle d’Aosta. Oltre alla scoperta dei prodotti locali, si coltivano anche relazioni intense e profonde, grazie alla capacità del cibo di creare un’atmosfera magica di convivialità in cui l’artigiano trasmette la passione, la cura e l’amore che mette nel coltivare la propria terra e nel vedere i frutti del proprio lavoro. Si può toccare con mano e vedere con i propri occhi, ciò che è in grado di produrre la terra ancora oggi.

Come da tradizione, fin dalle prime ore del mattino i produttori esporranno tra le vie del centro i loro prodotti: formaggi, salumi, ortaggi, ma anche erbe aromatiche, miele, vino, distillati e cioccolato artigianale. Saranno un’ottantina circa i produttori presenti, dieci in più rispetto all’edizione 2017, con delle aggiunte di pregio: Azienda Agricola Davide Lugon, Alpiflora, Il Frutteto, Azienda Viticola Edoardo Braga.

Di seguito il programma dell’evento:

  • Courmayeur, Vie del Centro storico dalle 9.00
  • Sapori autentici, prodotti unici, esperienze e storie vere di produttori coraggiosi: l’inimitabile Food Market di Courmayeur dalle ore 9.00 nelle vie del centro.
  • Maserati Mountain Lounge
  • dalle ore 10.00 laboratori kids a tema food dedicati alla filiera del grano.
  • dalle ore 12.00 Degustazione Speciale – “Street Food” realizzato con prodotti locali e ispirato a una ricetta dei “Menu delle Montagne”.

 

Per ulteriori informazioni: courmayeurmontblanc.it

Share: